Biografia di Edoardo Recanati

 

Edoardo Recanati è nato il 13 ottobre 1934, a Livorno, in Toscana, da famiglia ebrea stabilita in Italia da molti secoli.     I suoi genitori avevano origine, in parte, dalla comunità veneziana.      Il padre, Arturo, lavorava nella Ditta di famiglia  molto antica che era tra le più rinomate in Italia per l’olio d’oliva.

Livorno era stata una della prime città ad offrire piena libertà ai suoi cittadini, senza alcuna limitazione.     Percio’, gli ebrei erano felici e grati per il loro destino.   La sinagoga era bellissima ed era visitata continuamente.      Dalla Comunità ebraica di Livorno provengono scrittori, pittori (come Modigliani), ministri (come  Sonnino) ed altri; tutti  fieri di… essere italiani.

La famiglia Recanati era più che benestante, con due vetture, cosa rara negli anni ’30, vasto appartamento in  centro, villa sontuosa al mare e numerosa servitù.     Arturo era membro del partito unico fascista e considerava Mussolini come un genio dedito all’Italia.

Nel 1938, il “genio” si alleo’ con la Germania e promulgo’ le leggi razziali, iniziando la persecuzione degli ebrei italiani.    Mio padre non si faceva ragione di questo tradimento nei suoi piu innati sentimenti di patriota.     In pochi giorni, abbandono’ tutto, proprio tutto e prese la famiglia a Tunisi, allora francese.    Quando tornarono in Italia, dopo la guerra, Edoardo passo’ faticosamente dal francese all’italiano.  Tuttavia, arrivo’ a conseguire un dottorato in Legge, con successo, all’Universita di Pisa.

Quando Edoardo scopri’ Israele fu un’amore inarrestabile, fece la sua Alyia nel 1978 e, da allora, non ha mai lsciato il Paese.    Qualche ano fa e andato in pensione e si e dedicato esclusivamente allo studio della Bibbia ebraica, seguendo suoi sistemi originali.   Ultimamente, ha creato una teoria sulla misteriosa sorte dell’Arca d’Alleanza e da allora lavora per la propagazione dell’idea.

 

Menu